Ciò che il padre vuole per sua figlia

In una notte recente, quando come famiglia ci siamo riuniti per dire addio a una figlia che si trasferisce dall’altra parte del paese, mi ha colpito quello che prova il Padre per sua figlia. Sì, non si tratta veramente di me come padre per le mie figlie, ma è una riflessione su ciò che il Padre deve volere per Sua figlia.

Penso a quello che voglio per le mie tre figlie; per loro non solo per essere adulti responsabili e partner amorevoli e rispettosi, ma per essere al sicuro, rispettati, amati e amati dagli uomini nella loro vita; da tutti gli uomini nella società – e da tutte le donne.

Come uomo so molto bene come pensano gli uomini e come si sentono e le sfide che un uomo deve affrontare semplicemente nel trattare le donne con il rispetto che meritano; che tutta l’umanità merita. Come pastore, consigliere e cappellano so fino a che punto sono mancato nei miei pensieri, sentimenti e azioni, intendo come uomo.

Ho razionalizzato che, anche sforzandomi di vivere una vita divina, faccio ancora fatica a raggiungere gli standard di pensiero, sentimento e azione che mi piacerebbe incontrare. Sono così fortunato che le donne a me vicine siano state gentili nel capire che mentre il mio intento rivela il potenziale, il mio spiegamento a volte è sbagliato.

Negli ultimi giorni ho assistito ad attacchi al femminismo come se ogni maschio che parla per le donne nella società si fosse innamorato di qualche trucco. Questi, in risposta al sostegno quasi globale ai video virali che deplorano la violenza contro le donne. Questi uomini e queste donne contro il “femminismo” sono delusi. Naturalmente, la violenza contro chiunque è inaccettabile e le donne non sono immuni dall’essere violente, ma gli uomini hanno la posta in gioco su come andare avanti se il mondo ha qualche speranza oltre la violenza.

Trovo ridicolo l’argomento che gli uomini denunciano i diritti delle donne alla sicurezza quando usano un’aggressione ammantata di ogni sorta di vili espedienti, compreso l’umorismo inappropriato che dovrebbe essere divertente ma semplicemente disgustoso. E le donne deboli si uniscono a loro. Alcune persone non amano nessuno.

Cosa deve volere il Padre per sua figlia?

Sicuramente, vuole che sua figlia sia trattata come se fosse una principessa. Perché è una principessa.

Un uomo perde qualcosa per aver trattato una donna come una principessa?

Dov’è finita la cavalleria che dice: “Ho scelto di trattarti come bella per quello che sei”.

Ogni padre degno di essere chiamato padre dovrebbe desiderare bontà e favore per sua figlia. E questo è solo il padre terreno. Quanto più lo desidera il Padre celeste per Sua figlia? Naturalmente, possiamo chiedere cosa vuole il Padre per suo figlio, e il Padre deve volere che suo figlio prospera come protettore della vita e che veneri la gloria del Padre nelle donne che lo circondano.

Per essere adeguatamente egualitari, penso che sia fondamentale ottenere le differenze di genere giuste.

Come padre di tre figlie, dopo averli visti interagire con gli uomini a loro vicini, averli visti interagire con me, so che non è nella loro natura abusare degli uomini. Seguono i loro uomini, desiderando sempre che i loro uomini guidino per rispetto e protezione. Conosco poche donne che sarebbero lontanamente capaci di abusare di uomini per mancanza di ciò. Certo, ho visto donne capaci di abusare degli uomini e mi chiedo quale ruolo abbiano avuto gli uomini nello sviluppo delle donne in questione. Gli uomini non sono irreprensibili.

Il Padre vuole il meglio per Sua figlia.

Il Padre vuole che sua figlia sia al sicuro. Il Padre richiede che Sua figlia sia amata essendo rispettata. Il Padre non desidera paura contro Sua figlia. Il Padre cerca che sua figlia fiorisca. Il Padre è un gentile nutritore. E il Padre promette di viaggiare con Sua figlia.